Condividi

Spi, Fnp, Uilp Basilicata: “Vogliamo risposte sulle regole di accesso delle visite nelle Rsa”

“Che fine hanno fatto le regole per l’accesso nelle Rsa che le Regioni hanno sottoscritto con il Cts dopo l’ordinanza del ministro Speranza? La Regione quando intende comunicarle ai cittadini visto il largo uso che si fa dei canali social istituzionali? E inoltre, considerata la recente operazione dei Nas nella casa di riposo a Rivello, chiediamo ai nostri amministratori se e quando sarà possibile mettere nero su bianco delle linee guida a garanzia della sicurezza, salubrità e rispetto delle prescrizioni nelle strutture che ospitano anziani e disabili”. È la sollecitazione di Spi, Fnp, Uilp Basilicata alla luce di quanto riscontrato dai carabinieri dei Nuclei antisofisticazioni e sanità nella casa di riposo del territorio. “Chiediamo da tempo delle regole precise e dei controlli periodici a garanzia delle fasce più deboli della nostra comunità, non dimentichiamoci quanto accaduto nelle case di riposo di Marsicovetere e Brienza, dove la magistratura ha aperto un’inchiesta”.

Spi, Fnp, Uilp Basilicata richiamano l’attenzione sulle nuove disposizioni contenute nell’ordinanza del Ministro della Salute Roberto Speranza, con la quale è stata prevista la possibilità di tornare a far visita agli ospiti delle Residenze socio-assistenziali sparse sui territori. “Ma la nostra amministrazione regionale lo ha recepito? E come? Non ci sembra che di queste prescrizioni sottoscritte con il Cts, ne sia stata data comunicazione pubblica ai cittadini. Anche per permettere a ciascuno di regolarsi in merito. Qual è la situazione nelle Rsa lucane? Si sono già adeguate ai protocolli di ingresso e uscita, nella predisposizione degli spazi e nella verifica dei prerequisiti richiesti per gli accessi dall’esterno? La Regione ha effettuato uno screening in merito? Lo chiediamo al presidente Bardi, all’assessore Leone e al dg Esposito.

La valorizzazione della persona deve essere garantita nella sua dignità. L’anziano va accudito, rispettato, valorizzato e in un frangente storico come quello che stiamo vivendo, anche protetto. A lui va garantita la massima sicurezza da possibili fattori di contagio da Coronavirus. Ma non possiamo neanche pensare di dover ‘abbandonare’ i nostri cari nelle Rsa. Con questa recente decisione si dà, pertanto, risposta a quanto da noi sollecitato sia a livello nazionale che regionale sull’importanza di non lasciare sole le persone ricoverate nelle strutture di lungodegenza. La programmazione delle visite deve tenere conto delle condizioni dell’ospite (età, fragilità, stato immunitario) e del visitatore”.

“L’ingresso è consentito solo a visitatori (familiari o volontari), in possesso della certificazione verde, ovvero quel documento che certifica lo stato di completamento ciclo vaccinale, la guarigione dall’infezione Covid o la negatività del tampone molecolare eseguito nelle 48 ore precedenti la visita. Il possesso della certificazione verde non sostituisce il rispetto delle misure di prevenzione e contrasto della diffusione del contagio.

Tutte regole- Spi, Fnp, Uilp Basilicata- che ci consentono finalmente di far visita ai nostri cari in sicurezza e che i nostri amministratori sono tenuti a comunicarci e farci rispettare. Stiamo infine ancora aspettando la convocazione di un incontro da parte dall’assessore regionale alla Sanità su una serie di tematiche relative agli anziani, tra cui la regolamentazione di Rsa e case di riposo.”

Comments are closed.

  • UIL PENSIONATI

    L’Unione Italiana Lavoratori Pensionati (Uilp) è il sindacato di categoria che associa gli anziani e i pensionati della Confederazione sindacale Unione italiana del lavoro (Uil).

    La Uilp ha oggi circa 600mila iscritti (di cui oltre 20mila residenti all’estero).

  • UILP CONTATTI

    Via Po 162 - 00198 (RM)
    Tel: 06/852591
    Fax: 06/8548632
    EMail: info@uilpensionati.it

Copyright © 2000-2016 UIL Pensionati.